CONSIGLI ECO-FRIENDLY PER UNA VASCA PIU’ ECOLOGICA

  • 8
    Shares

Amici/famiglia + una vasca idromassaggio a vapore = meravigliosi momenti garantiti! Tuttavia non dimentichiamoci un’altra parte integrante di questa equazione: l’ambiente naturale circostante.

L’ambiente naturale circostante è parte integrante del godersi una vasca idromassaggio a vapore con amici e parenti. Non importa che si tratti di un panorama mozzafiato o di un giardino colorato e profumato: l’ambiente aggiunge tantissimo a questa esperienza. La Terra ci dona di tutto per tutto il tempo – rendiamole il favore! Segui questi piccoli e semplici passi per avere una vasca idromassaggio più ecologica.

Risparmia acqua

– chiudi bene i banchi della vasca. Le vasche in fibra di vetro con banchi modellati e i modelli in polipropilene con banchi chiusi richiedono meno acqua rispetto alle vasche calde con banchi in legno o in polipropilene aperto. Per esempio, la Wellness Royal, con diametro interno 1800mm, richiede circa 1200l di acqua, mentre una vasca idromassaggio in legno con lo stesso diametro, ma le panche in legno, necessita di almeno 1400l.

CONSIGLI ECO FRIENDLY PER UNA VASCA PIU' ECOLOGICA (1)

– usa detergenti chimici per mantenere l’acqua in buone condizioni più a lungo. Senza alcun trattamento chimico, l’acqua deve essere cambiata almeno una volta alla settimana e in estate, durante la stagione in cui c’è un picco del suo uso, questo diventa uno stress non solo per l’ambiente, ma anche per il tuo portafogli. I disinfettanti a base di cloro e bromo potrebbero non sembrare l’alternativa più ecologica, tuttavia questi prodotti sanificanti sono la chiave per ridurre al minimo la frequenza in cui si cambia l’acqua. Sono sufficienti piccole dosi per combattere i batteri e mantenere l’acqua in buone condizioni per periodi più lunghi. Le sostanze chimiche devono essere aggiunte durante la notte, perché i raggi UV possono abbattere i prodotti sanificanti a base di cloro, il che comporta sprechi eccessivi. Nota: i prodotti sanificanti chimici sono compatibili solo con i riscaldatori in acciaio inossidabile 316.

Usa un filtro per purificare l’acqua. I filtri rimuovono le piccole particelle di sporco che si appoggiano sul fondale della vasca idromassaggio. Senza quelli, la vasca idromassaggio deve essere completamente scaricata per poi spazzare o raccogliere manualmente lo sporco. Un errore che porta via molto tempo che porta a più sprechi d’acqua, ma che può essere evitato usando un filtro a cartuccia o a sabbia. Nota che i filtri a sabbia sono considerati per la loro longevità rispetto ai filtri a cartuccia – a seconda dell’utilizzo, la sabbia del filtro deve essere cambiata molto raramente: una volta ogni 3-5 anni.

Risparmio energetico

– Tieni sempre la vasca idromassaggio coperta durante il riscaldamento e dopo il bagno. Il più semplice dei cambiamenti, come ricordare di tenere la copertura durante il riscaldamento e dopo essere usciti dalla vasca calda, hanno il più grande impatto. Tenendo la vasca calda coperta, è molto più difficile che si verifichino delle perdite di calore, quindi il calo della temperatura durante la notte (a seconda della temperatura esterna) può essere di appena 5 gradi Celsius. Non solo questo è estremamente efficace in estate, ma utile anche durante l’inverno.

CONSIGLI ECO FRIENDLY PER UNA VASCA PIU' ECOLOGICA (2)

– investi nell’isolamento. Se c’è una aggiunta che avrà una differenza significativa, quella è l’isolamento. Il fondo, le pareti e il coperchio isolanti proteggono l’acqua dall’interno dal terreno freddo e dalle rigide temperature esterne e mantengono l’acqua calda più a lungo.

CONSIGLI ECO FRIENDLY PER UNA VASCA PIU' ECOLOGICA (3)

– scegli un riscaldatore interno invece di uno esterno per ridurre al minimo la perdita di calore. Sebbene i riscaldatori esterni lascino un maggiore spazio nella vasca idromassaggio, non sono la scelta più efficace quando si tratta di risparmiare energia, in quanto il calore può sfuggire attraverso i tubi che collegano il riscaldatore alla vasca idromassaggio. I riscaldatori interni, invece, non perdono praticamente calore, perché sono sommersi nell’acqua della vasca. Un ulteriore vantaggio è la più veloce diffusione del calore.

– prova una fonte energetica alternativa. Se disponi di un pannello solare, può essere collegato alla vasca idromassaggio attraverso il filtro o i tubi del riscaldatore esterno. Se hai voglia di fare un progetto fai da te, puoi trasformare un tubo flessibile nero standard in un riscaldatore solare puro. Collega un’estremità del tubo flessibile del giardino al collegamento del filtro superiore, chiudi la valvola. Scollega il tubo da giardino in una grande bobina piatta, assicurandoti che sia sotto la luce solare diretta. Chiudi anche l’altra estremità del tubo da giardino e lascialo alla luce del sole. Dopo un po ‘di tempo, controlla il tubo flessibile. Se lo senti abbastanza caldo, svuota l’acqua riscaldata nella vasca calda.

Gestione dei rifiuti

– drenaggio sicuro dell’acqua trattata chimicamente. Quando svuoti una vasca idromassaggio che è stata trattata con cloruro, bromo o altri tipi d’agenti chimici, assicurati che l’acqua di scarico non entri in una fornitura di acqua pulita. È meglio reindirizzare l’acqua di scarico nel sistema fognario o in un campo vuoto, dove non intacca la flora e la fauna.

– ricicla l’acqua senza sostanze chimiche. Se non hai usato prodotti chimici per trattare l’acqua della vasca, puoi usarla per altri scopi, come l’irrigazione del prato, il lavaggio di una pedana o di una terrazza.

– utilizza prodotti chimici casalinghi leggeri per la pulizia. La manutenzione dei rivestimenti in fibra di vetro e in polipropilene è molto semplice – una spugna o una spazzola morbida assieme ad aceto bianco o un po’ di bicarbonato funzionano alla meraviglia. Metti l’aceto in una bottiglia con spruzzino e spruzzarla dove necessario, lasciala riposare per 15-20 minuti e lavala con una spugna o un spazzola morbida. Il bicarbonato può essere trasformato in una pasta per la pulizia aggiungendo acqua e poi applicata alle macchie d’acqua o di sporco.

Tuttavia piccoli cambiamenti verso una vasca idromassaggio più ecologica possono essere fatti, tieni a mente che ogni piccola cosa conta! Buon bagno!

Hai suggerimenti o trucchi da condividere con noi? Qualche domanda rimasta senza risposta? Lasciaci un commento qui sotto! Pensi ancora che manchi qualcosa? Quindi leggi di più sugli articoli di seguito

 

COSA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA UNA VASCA IDROMASSAGGIO PER LA PRIMA VOLTA/PRIMI PASSI

https://www.vascatinozzabotte.it

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *