COSA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA UNA VASCA IDROMASSAGGIO PER LA PRIMA VOLTA/PRIMI PASSI

  • 1.2K
    Shares

SCEGLIERE LA PRIMA VASCA IDROMASSAGGIO: DA DOVE INIZIARE?

I primi passi della selezione di una vasca idromassaggio possono sembrare decisamente frustranti, ma è più semplice quando si raggruppano tutte le informazioni. Come per ogni grande acquisto, scegliere la vasca giusta significa orientarsi attraverso diverse o pzioni ed accessori. Esistono tantissime domande da porre prima di scoprire quali caratteristiche di una vasca idromassaggio sono le più importanti. Così, abbiamo preparato per te una guida per aiutarti a comprare il prodotto perfetto.

1. Decidi dove posizionare la vasca idromassaggio

Molti fattori possono fare la differenza – accesso a spogliatoi, privacy, paesaggio e vista dalla vasca. Una vasca idromassaggio rappresenta un ornamento estetico del tuo giardino e dovrebbe venire posizionata su una base ben preparata. Costruisci la tua vasca su delle fondamenta solide, siano esse una pedana o un patio in cemento, piastrelle o mattoni. Puoi anche montare la vasca sulla tua terrazza o veranda, i modelli costruiti appositamente per le terrazze forniscono le opzioni di occultamento più svariate, anche al di sopra del terreno. Evita di lasciare esposti tutti i lati della vasca. Al contrario, utilizza muri, cancellate o inferriate esistenti per nascondere più lati, poi maschera i restanti con una recinzione dello stesso materiale. Altri esempi su come preparare una base per la tua vasca idromassaggio puoi trovarli qui.

2. Vetroresina e polipropilene vs legno

I modelli di vasche idromassaggio in legno sono tutti naturali. Il legno è un materiale organico e richiedere manutenzione. Tende ad espandersi o restringersi a causa della quantità di umidità. Durante i primi giorni di utilizzo può secernere sostanze resinose. I modelli in polipropilene e vetroresina hanno dei rivestimenti interni che impediscono queste perdite, e richiedono anche meno manutenzione. Questi modelli sono altamente personalizzabili, infatti qualunque parte aggiuntiva può essere installata su richiesta. Inoltre, un rivestimento in vetroresina è solitamente dotato di pareti coniche e panche per un confort maggiore, mentre le vasche in polipropilene e legno hanno le pareti dritte. È possibile scegliere le decorazioni in legno da tutti e 5 i tipi di legno che offriamo, o selezionare un modello per terrazza/veranda senza parti in legno.

3. Che tipo di legno scegliere per una vasca idromassaggio?

Esistono cinque tipi di legname che sono i più comuni tra i nostri clienti. Abete siberiano, larice, legno termo-trattato, quercia e cedro rosso. Tutti differiscono per caratteristiche e colore. In ogni caso, il colore non dovrebbe rappresentare il criterio principale, perché tutti questi tipi di legname possono venire tinti del colore desiderato. Normalmente, una vasca idromassaggio ben tenuta può durare anche più di 10 anni. Tuttavia, alcuni tipi sono più resistenti all’imputridimento o al restringimento di altri, ed altri sono più costosi. L’abete siberiano è l’opzione più economica, mentre il cedro rosso la più costosa e lussuosa. Le vasche idromassaggio interamente in legno richiedono maggiore manutenzione in generale, ma sono al 100% naturali.

Tipi di legno timberIN vasca idromassaggio

 

4. Scegli le dimensioni della vasca che meglio si adattano al tuo stile di vita ed al tuo budget

È estremamente importante scegliere una vasca dalla capacità maggiore o minore. Potrebbe essere più semplice ed economico gestire una vasca idromassaggio più piccola, ma bisogna anche pensare ai propri bisogni e piani futuri. In questo caso le dimensioni contano eccome. In generale, una vasca più grande sarà più costosa da mantenere. Però, una vasca che può contenere il 50% di acqua in più non costerà il 50% in più. Solitamente, solo il 15-20%. DiametroI costi operativi vengono influenzati dal tipo e dall’efficienza del riscaldamento, dalle dimensioni della vasca e dal suo isolamento. Inoltre, se stai considerando di acquistare una vasca con rivestimento interno, puoi scegliere tra panche chiuse o aperte, influisce sulla capacità e sullo spazio per le gambe. Una vasca standard dovrebbe contenere comodamente la tua famiglia, e magari anche un paio di ospiti.

5. Come tenere l’acqua calda più a lungo?

Bisogna prendere in considerazione l’isolamento delle pareti, del fondo e della copertura per tenere l’acqua calda più a lungo. Se il fondo di una vasca idromassaggio non è isolato, quindi, ed il clima è freddo, è da prendere in considerazione una base più spessa. Un modo per isolare l’acqua della vasca dal freddo è anche posizionare la vasca non a contatto diretto con il terreno. Tuttavia, se state optando per una vasca in vetroresina o polipropilene, è possibile applicare tutte le soluzioni d’isolamento possibile. Chi desidera una vasca con stufa interna dovrebbe prendere in considerazione d’isolare sia pareti che fondo, poiché un po’ del calore viene perso a causa dello spazio aperto per il camino.

6. Stufa a legna interna, esterna o integrata

La differenza è che le stufe esterne o integrate permettono di avere più spazio all’interno della vasca, mentre quelle interne non solo occupano spazio ma necessitano anche che l’acqua venga rimescolata di tanto in tanto. D’altra parte, le stufe esterne devono scaldare più acqua, ma è possibile coprire l’intera vasca e mantenere il calore. Con una copertura completamente isolata puoi lasciare l’acqua della vasca la sera e trovarla il mattino calda abbastanza da essere utilizzata senza bisogno di accendere un fuoco (o di accenderlo solamente per un breve periodo, dipende dalle condizioni climatiche e da altre caratteristiche della vasca). Le stufe integrate possono venire installate solamente in modelli da centro benessere, poiché il rivestimento interno ha una forma specifica in vetroresina, con sotto una stufa dal caminetto a lato. Crea più spazio per sedersi dentro vasca, e non richiede nemmeno molto spazio attorno ad essa. Le stufe interne devono essere termicamente isolate e necessitano di maggiore manutenzione, poiché la pulizia delle parti in legno ed il caricamento della legna direttamente sopra l’acqua della vasca porta pezzetti di legna e polvere a cadere dentro l’acqua. Pertanto, suggeriamo di optare per una copertura in acciaio inox attorno alla stufa interna. Non solo manterrà il calore, ma proteggerà l’acqua dallo sporco.

RISCALDATORI PER TUBI CALDE

7. Riscaldamento elettrico

Con una stufa elettrica non c’è bisogno di aggiungere legna alla stufa, controllare il fuoco e pulirla dopo aver usato la vasca. A causa delle differenze tra le leggi dei diversi paesi, consigliamo di rivolgersi ad un elettricista locale. Noi offriamo una stufa elettrica da 6kW, regolabile ad alimentazione monofase o trifase. Il riscaldamento elettrico è un’opzione perfetta nel caso in cui nella tua zona scarseggi legna. La stufa non occupa molto spazio ed è dotata di copertura in legno. In generale, il processo di riscaldamento è più corto rispetto a quello di un stufa a legna, tuttavia, queste vasche dipendono interamente dall’elettricità e devono essere vicine ad una presa di corrente. A seconda delle dimensioni della tua piscina, potresti considerare una combinazione di stufe elettriche e a legna. Rappresentano il metodo di riscaldamento dell’acqua più veloce e c’è sempre la possibilità di usare solo una delle due.

8. Accessori per la vasca idromassaggio

Abbiamo diversi accessori, come idromassaggio ad aria o acqua, per immergerti ancora di più nel lusso e nel confort, sistemi di filtraggio per tenere l’acqua pulita ed illuminazione interna per un’atmosfera confortevole al buio. La cosa più importante è che sarai tu a decidere se ampliare la tua vasca con un accessorio o un altro o lasciarla senza. Tutti gli optional possono venire installati su richiesta, tranne l’idromassaggio nel modello in legno base.

9. Manutenzione dell’acqua

Non è solo la manutenzione della vasca che ne può estenderne la vita, anche quella dell’acqua è fondamentale. Consigliamo di cambiare l’acqua una volta ogni due giorni se non è trattata con sostanze chimiche o non si utilizza un sistema di filtraggio. Se decidete di usare del cloro per tenere l’acqua pulita a lungo, tenete a mente che non è possibile servirsi di cloro o altre sostanze chimiche con stufe in acciaio inox 430. Potete utilizzare solamente acciaio 316 con questo scopo. Consigliamo filtri e set di manutenzione dell’acqua: mantengono l’acqua della vasca pulita per lunghi periodi di tempo, poiché la purificano eliminando limo, particelle organiche e batteri. Per maggiori informazioni sulla cura dell’acqua visita il nostro blog .

 

Le informazioni più interessanti e utili che puoi trovare sui link qui sotto.

 

CHE TIPO DI LEGNAME SCEGLIERE PER LA MIA VASCA IDROMASSAGGIO O SAUNA?

LA TUA HOT TUB IN LEGNO SUL TERRAZZO: DOVE E COME?

CONSIGLI ECO-FRIENDLY PER UNA VASCA PIU’ ECOLOGICA

I BENEFICI PER LA SALUTE DELLA VASCA IDROMASSAGGIO

https://www.vascatinozzabotte.it

 

 

Una risposta a “COSA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA UNA VASCA IDROMASSAGGIO PER LA PRIMA VOLTA/PRIMI PASSI”

  1. Buonasera ,

    Sto cercando una vasca Whirlpool SPA per esterno – uso tutto l‘anno.
    A dire la verità sono assolutamente nuova sul settore.
    Allora sto cercando il vostro aiuto e consiglio.
    Sono sul Lago di Garda – 25010 Tremosine/BS – allora qua abbiamo inverni sotto zero – sono a 500 metri
    Aspettando i vostri consigli

    Grazie
    Astrid Siemssen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *