CURA INVERNALE DELLA VASCA IDROMASSAGGIO

Salvalo per dopo!
  • 5
    Shares

L’inverno sta arrivando! Nulla è paragonabile ad un bagno di vapore quando la neve scende dal cielo in una fredda notte invernale. Goditi questa deliziosa attività tutto l’inverno, seguendo la nostra guida invernale per la cura della vasca idromassaggio.

Quando riscaldare una vasca calda durante i giorni più freddi

Ci vorrà più tempo del solito, visto che sia la temperatura iniziale dell’acqua che la temperatura esterna sono fattori significativi. Assicurarsi di coprire la vasca mentre è in fase di riscaldamento.

Quando le temperature scendono sotto lo zero

Nelle regioni coi climi più freddi, dove le temperature sotto zero sono la norma, ci si deve assicurare che l’acqua nella vasca idromassaggio non congeli. Visto che l’acqua si espande quando congela, l’aumento del volume potrebbe causare gravi danni alle fibre di vetro o ai rivestimenti in polipropilene, ai pannelli di legno, alle stufe e ai sistemi di massaggio.

E’ importante pianificare anticipatamente. Supponiamo che le temperature scendano a -5° C e che la vasca idromassaggio sia riempita fino all’orlo. Se si prevede di utilizzare la vasca idromassaggio il giorno successivo, l’acqua può essere lasciata nella vasca idromassaggio poiché una quantità così grande non potrebbe congelare rapidamente. Tuttavia, se la vasca idromassaggio resta inutilizzata per una settimana o più, allora è necessario svuotarla completamente. Naturalmente, se le temperature scendono ulteriormente, ad esempio a -10° C o meno, questo arco di tempo si accorcia di conseguenza e questa quantità d’acqua si congelerà molto più velocemente.

Svuotare la vasca completamente significa non solo drenare tutta l’acqua, ma anche fare in modo non ne rimanga nei vari collegamenti e nei tubi flessibili. Non dimenticate di verificare la presenza di residui di acqua nel riscaldatore.

Se la vasca idromassaggio ha un sistema di massaggio a bolla d’aria installato, dev’essere estratta l’acqua residua dai tubi di questo sistema. Per prima cosa drenate completamente la vasca, quindi accendete il sistema di massaggio ad aria e lasciatelo in esecuzione da 5 a 7 minuti fino a quando tutta l’acqua residua si esaurisce.

Per quanto riguarda il sistema di idromassaggio, esso non ha bisogno di essere ulteriormente drenato (l’acqua viene completamente scaricata dal sistema una volta che il ventilatore è spento).

Quando preparare all’inverno una vasca idromassaggio

Se la vasca rimarrà inutilizzata durante tutto l’inverno, dovrebbe essere predisposta per il “letargo”. In primo luogo, l’acqua deve essere svuotata completamente (dalla vasca, dal suo riscaldatore, dai sistemi di massaggio e da altre connessioni), ciò riguarda tutti i tipi di vasche – vetroresina, polipropilene e legno. Se è stato installato un rubinetto esterno di scarico dell’acqua, avvolgete un panno isolante attorno ad esso. I filtri, le pompe di massaggio o qualsiasi altra attrezzatura spa deve essere scollegata e conservata in un ambiente chiuso.

Se si prepara all’invero una vasca in legno si devono tenere in considerazione fattori quali l’umidità. Non è consigliabile lasciare vuota una tinozza di legno per lungo tempo in quanto il legno potrebbe seccarsi. Fortunatamente l’umidità durante l’inverno è relativamente più alta, quindi nei climi più freddi le vasche di legno possono essere lasciate vuote. Non c’è bisogno di coperture aggiuntive (in modo che l’aria possa circolare liberamente).

Ricapitolando rapidamente: 1) tenere coperta la vasca idromassaggio quando la si riscalda, 2) Pianificare in anticipo – se si utilizza la vasca idromassaggio molto spesso, l’acqua non congelerà se si lascia nella vasca, 3) se la vasca resta inutilizzata, svuotarla completamente dall’acqua, 4) godetevi la vostra vasca calda durante i mesi invernali.

Abbiate un bagno felice!

Avete qualche consiglio o trucco da condividere con noi? Avete domande che non hanno trovato risposta? Lasciateci un commento qui sotto! Pensi ancora che manchi qualcosa? Quindi leggi di più sugli articoli di seguito.

 

LA TUA HOT TUB IN LEGNO SUL TERRAZZO: DOVE E COME?

ASSEMBLAGGIO DI VASCA IDROMASSAGGIO PLASTICA

CHE TIPO DI LEGNAME SCEGLIERE PER LA MIA VASCA IDROMASSAGGIO O SAUNA?

I BENEFICI PER LA SALUTE DELLA VASCA IDROMASSAGGIO

COSA CONSIDERARE QUANDO SI ACQUISTA UNA VASCA IDROMASSAGGIO PER LA PRIMA VOLTA/PRIMI PASSI

 

CONSIGLI ECO-FRIENDLY PER UNA VASCA PIU’ ECOLOGICA

IN COSA CONSISTE LA MANUTENZIONE DELLA VASCA IDROMASSAGGIO?

https://www.vascatinozzabotte.it

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *